l'inganno dell'evoluzione

La Creazione Di Allah Svelato Nella Natura

< <
6 / total: 8

Capitolo 5
La colonia di termiti e i suoi sistemi difensivi chimici

termites

La termite regina diventa assolutamente immobile quando il suo corpo raggiunge i 3,5 pollici (9 centimetri) di lunghezza. Quindi, una squadra speciale ha la responsabilità di nutrirla, pulirla e proteggerla.

Le termiti sono piccole creature simili a formiche che vivono in colonie molto numerose. Costruiscono nidi assai sorprendenti che torreggiano sul terreno e che sono essi stessi una meraviglia dell'architettura. Ciò che è ancora più interessante è il fatto che quelle che costruiscono queste torri grandiose, le termiti operaie, sono completamente cieche.

La struttura di un termitaio mostra sistemi estremamente complessi. Nelle colonie di termiti, ci sono peciali unità di termiti soldato responsabili della difesa. Le termiti soldato hanno uno straordinario equipaggiamento di artiglieria. Mentre alcune sono termiti guerriero, altre pattugliano il territorio e altre ancora sode dei "commando suicida". Dall'incubazione della regina alla costruzione delle gallerie e delle pareti del termitaio, fino al raccolto dei funghi coltivati, ogni evento all'interno del termitaio dipende da come le termiti soldato assolvono il loro compito di difesa.

Dragonfly eyes

Le termiti cominciano a costruire il nido a livello del terreno. Man mano che la popolazione della colonia cresce, cresce di conseguenza anche il termitaio. Può raggiungere i 13-16 piedi di altezza (4-5 metri).

La sopravvivenza della colonia dipende dall'esistenza di un re e di una regina che si dedicano alla riproduzione. La regina comincia a ingrossarsi dopo la prima fecondazione. Può raggiungere fino ai 3,5 pollici (9 cm) di lunghezza e sembra proprio una macchina da riproduzione. Non è in grado di spostarsi con facilità. Poiché non fa altro che deporre uova, c'è una squadra speciale che si cura soltanto di nutrirla e di tenerla pulita. Depone circa trentamila uova in un giorno, che fa quasi dieci milioni di uova nel corso della vita.

Essendo sterili, le termiti operaie si occupano della gestione della colonia. La durata della loro vita va dai due ai quattro anni. Un gruppo costruisce e cura la manutenzione del termitaio. Un altro gruppo sorveglia le uova e bada alle termiti appena nate e alla regina.

Tutti i membri della colonia vivono insieme in comunità organizzate. I membri di queste comunità comunicano per mezzo dei sensi, come l'odorato e il gusto, dove vengono scambiati segnali chimici. Queste creature sorde, mute e cieche riescono a portare a termine e a coordinare compiti complicati come costruire, cacciare, appostarsi, dare l'allarme e fare manovre di difesa, solo attraverso dei segnali chimici.

Il peggior nemico di una colonia di termiti sono le formiche e i formichieri. Quando una colonia viene attaccata da uno di questi predatori, parte una speciale arma suicida. Le termiti africane sono guerrieri eccellenti fornite di denti affilati come rasoi. Riescono a fare a pezzi il corpo dell'attaccante.

termite slot

Nella costruzione del termitaio, ci sono sistemi supplementari come condizionatori d'aria, umidificatori e ventilatori. Inoltre, nelle diverse parti del nido, sono previste e mantenute temperature diverse. La temperatura e il contenuto di anidride carbonica dell'aria in circolo variano a seconda del punto del termitaio:40

A: 30oC - %2.7 CO2
B: 25oC - %2.7 CO2
C: 24oC - %0.8 CO2

a) Condotto per l'aereazione, b) Cresta, c) Canali, d) Sotterr aneo, e) cellar, f) Cresta, g) Nidiata, h) Camera di riproduzione, i) Cella reale, j) Camera di riproduzione, k) Fondamenta della camera, l) Pilastro

L'unico collegamento tra un termitaio e il mondo esterno è costituito da gallerie larghe quanto una sola termite. Per passare attraverso uno di questi tunnel bisogna avere un "permesso". La termite soldato di guardia all'ingresso scopre facilmente se l'intruso è davvero un residentedella colonia dal suo odore. La testa di un'unica termite può anche fungere da tappo per una qualunque galleria che ha esattamete le dimensioni della sua testa. In caso di attacco, le termiti usano proprio la testa per ostruire il passaggio, entrando nella galleria all'indietro e restando incastrate nell'apertura.

Il sacrificio delle termiti

termites

Le termiti combattono im modo estremamente organizzato contro i loro peggiori nemici, le formiche e gli animali che si cibano di formiche. Sono così determinate della loro difesa che anche le cieche operaie si scagliano contro l'intruso per aiutare le termiti soldato a sopraffare il nemico. La figura sopra mostra le operaie che aiutano le termiti soldato riconoscibile dalle teste più grandi.

Un altro metodo di difesa che le termiti usano spesso e il sacrificio volontario della propria vita al fine di proteggere la colonia e danneggiare il nemico. Le termiti compiono i loro attacchi suicidi in modi diversi, a seconda della specie. Per esempio, ci sono delle termiti che vivono nella foresta pluviale della Malesia che sono molto interessanti. È come se fossero delle "bombe che camminano", grazie alla loro anatomia e al loro comportamento. Una sacca speciale all'interno del corpo contiene un composto chimico che rende inoffensivo il nemico. In caso di attacco, quando viene stritolata da una formica o da un qualunque altro intruso, la termite contrae i muscoli dell'addome e provoca la rottura dei tessuti che racchiudono il liquido e così facendo impregna il nemico con una sostanza densa di colore giallo. Le termiti africane e quelle del Sud America usano un metodo simile. Si tratta proprio di un attacco suicida dal momento che gli organi interni della creatura vengono danneggiati irreparabilmente e la creatura muore in poco tempo.

Se l'attacco offensivo è molto forte, anche le operaie prendono parte alla battaglia per aiutare le termiti soldato.

Le termiti fanno un lavoro di gruppo e il loro sacrificio collettivo distrugge l'affermazione fondamentale del darwinismo, e cioè che "ogni creatura vive per il proprio interesse". Inoltre, questi esempi ci dimostrano in che modo straordinario sono organizzate queste creature. Per esempio, perché una termite dovrebbe voler fare il guardiano? Se potesse scegliere perché dovrebbe scegliere di accollarsi il compito più pesante e altruistico? In realtà, se potesse scegliere, sceglierebbe il compito più facile e meno arduo. Anche supponendo che decidesse di sacrificarsi per difendere le altre, sarebbe comunque impossibile passare il proprio comportamento alle generazioni successive attraverso i propri geni. Infatti sappiamo che le termiti operaie sono sterili e incapaci di produrre generazioni di discendenti.

termit_3

Testa di adulto

Veduta dal basso di testa di soldato

Mandibole
di soldato

Vene delle ali (le vene laterali non sono disegnate)

a) Testa di soldato b) Testa di operaia c) Testa di adulto

Soltanto il Creatore delle termiti può aver progettato la vita così perfetta della colonia e aver dato a ciascun componente i gruppi di termiti il compito che Allah ha ispirato in loro. Il Corano afferma:

… Non c'è creatura che Egli non tenga per il ciuffo… (Sura Hud: 56)

Sistemi che prevengono la coagulazione

Le termiti usano dei sistemi speciali, creati nel loro corpo, per mettere in atto i sacrifici difensivi e istintivi innati. Per esempio, alcuni tipi di termiti spruzzano una sostanza chimica velenosa nelle ferite causate da morsi. Alcune adottano un'interessante tecnica di "spazzolamento". Attaccano il veleno sul corpo dell'aggressore sando il labbro superiore come fosse una spazzola. Alcune termiti applicano un adesivo infetto¬ sul¬ l'at¬ tac¬ can¬ te col metodo dello "spruzzo".

termites and ants

Una termite difende la colonia anche a costo della propria vita. Nella figura si vede una termite che spruzza un liquido appiccicoso contro una formica all'attacco.

La difesa del termitaio è responsabilità di un gruppo di femmine in una specie di termite africana. Queste femmine sono sterili e abbastanza più piccole delle termiti soldato. Le guardie della regina, che hanno dimensioni molto maggiori, proteggono le giovani larve e la coppia reale impedendo a qualunque intruso di entrare nella cella reale. Termiti soldato di dimensioni più piccole aiutano le operaie a raccogliere cibo e a riparare il termitaio.

Le guardie reali sono state create per combattere: la testa somiglia a uno scudo e le mandibole sono affilate come rasoi per una migliore difesa. Il 10% del peso corporeo di queste grosse termiti soldato è composto da liquidi speciali. Questi liquidi sono composti da idrocarburi a catena aperta (alcheni e alcani) che sono immagazzinati in sacche situate nella perte anteriore del corpo. Le guardie reali iniettano questi liquidi chimici nelle ferite inferte al nemico usando la mandibola inferiore.

Che cosa fanno esattamente questi liquidi al nemico? I ricercatori che cercavano di rispondere a questa domanda si sono imbattuti in un fatto davvero sorprendente. I liquidi emessi dalle termiti agiscono in modo da impedire al sangue del nemico di coagularsi. Nel corpo delle formiche, c'è un liquido che si chiama "emolinfa" che si comporta come se fosse sangue. Quando c'è una ferita aperta nel corpo, un altro componente chimico inizia la coagulazione e permette alla ferita di guarire. Il liquido chimico prodotto dalle termiti rende inutile la sostanza coagulante.

La presenza di un sistema di coagulazione nel corpo di un insetto minuscolo come la formica è un'altra testimonianza della creazione. È un fatto semplicemente miracoloso che le termiti non solo producano un liquido che riesce a neutralizzare quel sistema ma che abbiano anche degli organi che possano rilasciare il liquido in maniera efficace. Certo, un'armonia così perfetta non può assolutamente essere spiegata da coincidenze. Le termiti non sono certo dei chimici che capiscono i dettagli del sistema di coagulazione delle formiche o che sanno sintetizzare una formula composta per neutralizzare quel sistema. Questo progetto perfetto è senza dubbio un'altra prova evidente che queste creature sono state create da Allah.

Le armi delle termiti

È possibile trovare molti altri esempi di un progetto perfetto nel mondo delle termiti. Le termiti soldato di una colonia di termiti uccidono i nemici strofinando del veleno sul loro corpo. Per attuare ciò in maniera più efficace, sono state dotate di mandibole più piccole e di un labbro superiore simile a una spazzola. Questi soldati possono anche sintetizzare e immagazzinare delle sostanze chimiche insetticide. Un soldato tipo riesce a immagazzinare liquido di difesa pari al 35% del suo peso corporeo, che è sufficiente a uccidere migliaia di formiche.

Terminals of the family Nasutitermitinaet

Una termite soldato di pattuglia davanti ai nidi. Queste termiti spruzzano un liquido appiccicoso e infetto che è una specie di arma chimica.

Le rinotermitidi, che si trovano in Florida, sono state create in modo da poter strofinare il veleno. Il loro veleno è una sostanza chimica chiamata "nitroalcane". Anche molte altre termiti usano metodi che implicano l'applicazione di veleno, ma la cosa straordinaria è la diversa struttura chimica di tutti questi veleni. Per esempio, la termite africana della famiglia delle Schedorinotermitidae usa "chetoni vinilici". Le termiti della Guiana hanno i "chetoaldeidi-B" e le termiti della famiglia delle Armitermitidae hanno una "stringa molecolare" come veleno e sostanze chimiche chiamate "esteri" o "lattoni". Tutti questi veleni reagiscono immediatamente cin le molecole biologiche e provocano la morte.

Sulla fronte dei membri della famiglia delle Nasutitermitinae ci sono protuberanze simili a un tubo flessibile che, all'interno hanno delle sacche speciali. In caso di pericolo, la termite punta la protuberanza verso il nemico e spruzza un liquido infettivo. Quest'arma funziona proprio come un bazuca chimico. 41

Secondo la teoria dell'evoluzione, bisogna accettare il presupposto che le "termiti primitive" non avessero un sistema per la produzione di sostanze chimiche nel corpo e che questo si sia formato in seguito, in un qualche modo, come risultato di una serie di coincidenze. Ma questo presupposto è completamente illogico. Perché il sistema di avvelenamento funzioni alla perfezione, devono essere completamente funzionali non solo le sostanze chimiche ma anche gli organi che se ne occupano. Inoltre, questi organi devono essere adeguatamente isolati per evitare che il veleno di diffonda nel corpo. Anche l'organo che lo deve distribuire deve essere formato e isolato in maniera adeguata. Inoltre, il tubo che deve spruzzare la sostanza necessita di un sistema meccanico che viene fatto funzionare da un muscolo separato.

Tutti questi organi non possono mai essersi formati con un processo evolutivo nel corso del tempo, perché la mancanza anche di un solo componente renderebbe inutile tutto il sistema, causando l'estinzione delle termiti. Quindi, l'unica spiegazione logica è: il "sistema di arma chimica" è stato creato tutto nello stesso momento. Proprio come tutte le altre creature in natura, le termiti sono state create in un unico momento. Allah, Signore di tutti i mondi, ha creato il centro per la produzione del veleno nel loro corpo e ha ispirato in loro il modo migliore per usare le loro capacità. È questo che dice il seguente versetto:

Egli è Allah – il Creatore, il Plasmatore, il Forgiatore. A Lui appartengono i Nomi più Belli. Ogni cosa in cielo e in terra Lo glorifica. Egli è l'Onnipotente, il Saggio. (Sura al-Hashr: 24)

 

Notes

40. The Guinness Concise, Encyclopaedia, (Il compendio Guinness, Enciclopedia) London, Guinness Publishing Ltd., 1993, p. 125.

41. Bilim ve Teknik Görsel Bilim ve Teknik Ansiklopedisi (Enciclopedia della scienza e della tecnologia), p. 291.

6 / total 8
You can read Harun Yahya's book La Creazione Di Allah Svelato Nella Natura online, share it on social networks such as Facebook and Twitter, download it to your computer, use it in your homework and theses, and publish, copy or reproduce it on your own web sites or blogs without paying any copyright fee, so long as you acknowledge this site as the reference.
Riguardo questo sito | Fanne la tua Homepage | Aggiungi ai preferiti | RSS Feed
tutto il materiale può essere copiato, stampato e distribuito semplicemente facendo un riferimento a questo sito
(c) All publication rights of the personal photos of Mr. Adnan Oktar that are present in our website and in all other Harun Yahya works belong to Global Publication Ltd. Co. They cannot be used or published without prior consent even if used partially.
© 1994 Harun Yahya. www.harunyahya.it
page_top
iddialaracevap.blogspot.com ahirzamanfelaketleri.blogspot.com adnanoktarhukuk.com adnanoktarakumpas.com adnanoktargercekleri.com ingilizderindevleti.net